Stampa

Il 3 dicembre 2016, alle ore 17.00, in occasione della Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità, verrà presentato al pubblico e alla stampa Aspie Kit, un kit ideato da un team di persone con disturbi dello spettro autistico che si rivolge a persone nello spettro autistico, insegnanti, alunni, ma anche familiari e partner

Aspie kit che è stato realizzato a cura di Asperger Pride è il risultato di un lavoro di gruppo nato nell'ambito del progetto Aspiradio, «monitorare media diffondere diversità» promosso da AMISnet in collaborazione con Asperger Pride, Gruppo Asperger Lazio onlus, Radio Beckwith e con il sostegno dell'Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Scrive AMISnet: Per diversi mesi un gruppo di cinque persone neurodiverse e neurotipiche ha lavorato insieme a selezionare, sottolineare e commentare, tra centinaia di articoli, quanto emergeva dai siti dei principali quotidiani e agenzie stampa in Italia.

Quello che all’inizio doveva essere un rapporto di monitoraggio sui media e la neurodiversità, è divenuto quindi uno strumento per poter parlare alle scuole.

L'evento verrà ospitato presso Come un Albero, Bistrot Sociale e Casa Museo dello sguardo sulla disabilità, in via Alessandria 159.

Aspie Kit è uno strumento di divulgazione da poter utilizzare nelle scuole secondarie, che si pone l’obiettivo di apportare, attraverso un percorso graduale, maggiore consapevolezza delle condizioni dello spettro autistico, sia in quelle persone che vi si trovano quotidianamente a contatto sia nelle persone con autismo stesse.

__________________________________________________________________________________________

Aspie Kit, alcune informazioni

Il kit è diviso in cinque unità differenti, ognuna delle quali affronta tematiche importanti quali:

Queste tematiche possono essere affrontate e sviluppate in classe, grazie alla mediazione dell’insegnante durante il corso della lezione.
Le unità sono ideate come incontri settimanali di due, tre ore ciascuno e sono suddivise in una parte di ascolto e una parte invece dedicata all’interazione e all’attività ludico educativa.
A seguire di ogni incontro sarebbe opportuno ce ne fosse un altro dedicato al feedback e alla riflessione riguardo l’incontro precedente. Ciascuna unità è suddivisa dunque in quattro parti da affrontare in maniera distinta:

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information