Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

La sindrome di Asperger da DSM-IV faceva parte di quel gruppo di condizioni deficitarie legate all'autismo con esordio nel periodo dello sviluppo che sono chiamati appunto disturbi del neurosviluppo. Da DSM-5 questa sindrome è stata esclusa dai manuali diagnostici ma può continuare ad essere diagnosticata, come "Disturbo dello spettro dell'autismo" o nei casi di maggiore compromissione della comunicazione e minore rispetto ai pattern di comportamento tipici dell'autismo "Disturbo della comunicazione sociale (pragmatica)".

Da DSM5 "Gli individui con una diagnosi consolidata DSM-IV di disturbo autistico, disturbo di asperger o disturbo pervasivo dello sviluppodovrebbero ricevere la diagnosi di Disturbo dello Spettro dell'Autismo. Gli individui che presentano gravi deficit nella comunicazione sociale, ma i cui sintomi non soddisfano i criteri dell'autismo dovrebbero essere valutati per il disturbo di comunicazione sociale pragmatica." - Per comprendere cosa sia la sindrome di asperger occorre quindi prima comprendere cosa sia l'autismo, anzi più correttamente lo spettro dell'autismo. L'autismo è una condizione dalla sintomatologia variabile nell'intensità e nella qualità che presenta due specifiche aree deficitarie più o meno compromettibili ovvero quella della comunicazione sociale e quella degli interessi ristretti e stereotipati. Per comprendere l'autismo occorre abbandonare gli stereotipi a cui siamo abituati. Anzitutto le persone con autismo non sono necessariamente persone isolate o persone che non parlano o chiuse nel loro mondo, è probabile che lo siano alcune tipologie per una mescolanza di conformazione caratteriale e di sintomi, ma non è l'assoluta verità, come non ha nulla di vero l'icona del genio alla Rainman, (sindrome di savant), anche se molti cercheranno di vendervela, letteralmente, come facile scusa. Molte delle persone con autismo hanno desiderio di socialità, ma non dispongono degli strumenti per esprimerlo in maniera socialmente comprensibile o adeguata. Altra cosa importante l'autismo non è e non deve essere considerata una malattia ma piuttosto una differenziazione neurogenetica dalle cause biologiche e ambientali miste. Le più recenti scoperte hanno dimostrato che proprio nelle persone con autismo si attivano diverse aree del cervello al livello percettivo modificando totalmente la cognizione che queste hanno della realtà circostante. Queste incredibili scoperte spiegherebbero anche altri disturbi come quelli dell'umore e la schizofrenia, smantellando il concetto malattia mentale, avvalorando l'importanza della relatività di ogni individuo. Come si presentano quindi le persone asperger? Si presentano come persone che ad un'occhio casuale non hanno nessun tipo di diversità clinica, ma che in più contesti il loro modo autistico di percepire si esprime in comportamenti fuori dal comune, a volte senza gravi problemi, spesso con conseguenze tragiche e dannose. Le interpretazioni tipiche di un occhio estraneo sono: strano, matto, bizzarro, maleducato, egoista, pigro. Mentre con la conoscenza più approfondita e prestando una maggiore sensibilità si comprende che c'è dell'altro sotto.

Per saperne di più scarica la scheda Autismo cosa voglio dirti?

Salva

Salva

Salva

Salva