Stampa

Il 2 aprile si celebra la VI Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo, sancita dalle Nazioni Unite per aumentare la consapevolezza dell'autismo nella società.

I disturbi dello spettro dell'autismo sono di natura neurobiologica, caratterizzati da severe compromissioni nelle aree della comunicazione verbale e non verbale e dell'interazione sociale. Secondo recenti stime internazionali 1 persona su 88 rientra nello spettro dell'autismo, con forme e livelli diversi. In Italia le persone nello spettro autistico sono ben 680.000 (molte di più della celiachia, della Sindrome di Down, della cecità e della sordità). Nonostante dall'ottobre 2011 anche in Italia disponiamo di una linea guida su “Il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti”, coordinata dall'Istituto Superiore di Sanità, questa non è ancora stata adottata dalla Conferenza Stato-Regioni, che la renderebbe vincolante. Le associazioni di famiglie e le organizzazioni professionali invocano l’impegno del Ministero della Salute per la sua attuazione. Secondo la ricerca 'L’offerta di cura e di assistenza in Italia e in Europa' della Fondazione Cesare Serono e del Censis (2012), l'Italia è tra gli ultimi in Europa per risorse destinate alla protezione sociale delle persone con disabilità, all'inserimento lavorativo e scolastico. Il modello italiano rimane assistenzialistico e le responsabilità sono scaricate sulle famiglie. Solo il 10% delle persone nello spettro dell'autismo lavora dopo i 20 anni, il 10% frequenta la scuola o un corso di formazione, mentre il 50% frequenta un centro diurno e il 21,7% rimane a casa. Molte ASL forniscono ancora interventi non raccomandati o sconsigliati dalla linea guida invece che interventi efficaci in quanto basati sull'evidenza scientifica. Nell’anno scolastico 2010-2011 circa il 10% delle famiglie degli alunni con disabilità ha presentato un ricorso al Tribunale civile o al Tribunale amministrativo regionale per ottenere un aumento delle ore di sostegno.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information